Pulire i file temporanei del Mac

Molto spesso gli errori che possono nascere con Mac OSX sono dovuti a problemi nei file temporanei (cache). Buona norma, quando si verificano strani comportamenti del computer (rallentamenti, chiusure inaspettate dei file, font visualizzati male e simili) è quella di ripulire i file temporanei che il computer normalmente genera mentre si utilizza. Anche se esistono dei programmi che lo fanno in automatico, qui di seguito viene spiegato passo passo come fare questa pulizia manualmente.
I file temporanei si trovano in tre locazioni precise del proprio disco:
– disco rigido > sistema > libreria > cache
– disco rigido > libreria > cache
– disco rigido > utenti > casetta > libreria cache

1) Per prima cosa chiudete tutti i programmi aperti.
2) Aprite il disco rigido, andate nella cartella “sistema”, aprite la cartella “libreria” e quindi al suo interno cercate a aprite la cartella “cache”. Mettete nel cestino tutto il contenuto di questa cartella (non la cartella cache, ma tutto il suo contenuto!).
3) Aprite il disco rigido, andate nella cartella “libreria” e quindi al suo interno cercate a aprite la cartella “cache”. Mettete nel cestino tutto il contenuto di questa cartella (non la cartella cache, ma tutto il suo contenuto!).
4) Aprite il disco rigido, andate nella cartella “utenti”, cercate e aprite l’icona della casetta (che avrà il nome uguale all’utente che state utilizzando), aprite la cartella “libreria” e quindi al suo interno cercate a aprite la cartella “cache”. Mettete nel cestino tutto il contenuto di questa cartella (non la cartella cache, ma tutto il suo contenuto!). IMPORTANTE: se avete installato il sistema 10.7 o superiore, la libreria dell’utente non è visibile. Per poterci andare, dal finder andate al menu “VAI” e tenendo premuto il tasto ALT comparirà la possibilità di entrare nella libreria.
5) Riavviate il Mac. Ci impiegherà un po’ più di tempo per riavviarsi (perché dovrà ricreare i file temporanei che servono al sistema).
6) Vuotate il cestino.