Archivi categoria: Senza categoria

Involuzione informatica 1.0

Siamo dentro alla nuova RiInvoluzione informatica?

Esce OSX 10.15 Catalina con tanti vantaggi ma anche con tanti problemi con i software, sia quelli un po’ datati (ma magari necessari al cliente) sia con gli attuali (la stessa Adobe avverte i propri utenti di non fare l’aggiornamento perché i loro applicativi hanno ancora dei problemi).

Nel frattempo Apple cambia la gestione dei download dei sistemi precedenti fornendo nelle pagine di supporto link che non portano da nessuna parte (problema risolto dopo una lunga chat con Apple dove, inferocito, gli dimostravo che i link non erano funzionanti e loro non sapevano cosa dirmi, poi dopo qualche giorno hanno messo questa cosa a posto). Ma ancora dei download non sono corretti (a questa pagina del supporto Apple ci sono i link per scaricare i sistemi operativi dal 10.11 in poi ma al momento in cui scrivo il 10.11 non si riesce – seguendo le procedure Apple – a installare perché al 99% è la versione con i certificati di convalida scaduti).

Nel frattempo chi ha avuto l’ardire di installare OSX 10.15 Catalina (spacciato come aggiornamento software e non come nuovo sistema operativo, creando non poca confusione negli utenti) e vuole tornare indietro al 10.13 (molti clienti hanno saltato il Mojave) ha grosse difficoltà perché se il disco interno è stato “trasformato” in AFPS non è possibile – con la facilità tipica di chi è abituato a usare il sistema Apple – tornare alla formattazione HFS+.

Certo, per noi che offriamo assistenza è tutto lavoro in più. Lavoro che però a noi sinceramente non piace, perché a noi piace che l’utente di evolva e che usi al meglio le attrezzature che ha e che non cada in problemi che, per esperienze passate, noi vedevamo alla “finestra”.

Al momento mi fermo qui. Sono certo che questa involuzione terminerà nel migliore dei modi. Se sono mele, fioriranno.

Tastiera USB compatibile

tastiera

Nella sua “lungimiranza” Apple alla fine del 2017 ha tolto dal listino le tastiere USB lasciando solo qulle wireless che, oltre a essere costose, richiedono macchine con OSX 10.12 e un bluetooth moderno.

Convinti che questo fosse un problema per chi ha computer un po’ più datati, ci siamo messi alla ricerca di soluzioni alternative e con soddisfazione abbiamo trovato un produttore che la pensa come noi; così abbiamo torvato delle tastiere USB estese – ossia con il tastierino numerico – con il look Apple attuale (sottili, in alluminio, con due porte USB 2 e con il layout italiano) collegabili con il cavo e quindi adatte anche a computer più vecchi e, molto importante, dal costo più contenuto.

Disponibili a magazzino.